La Porchetta Marchigiana nasce nel 1980, è un prodotto artigianale tipico del territorio, ma allo stesso tempo all’avanguardia. Signoracci, a differenza di altre aziende, pensa ad un prodotto per tutti, bambini e adulti, disossando completamente l’intero maiale, così che si possa tagliare sottile e la fetta sia facilmente edibile.

È stato subito un successo enorme, che conquistò presto le più importanti catene di supermercati, ambulanti e salumerie. Non era più un prodotto da mercato o solamente da festa di paese, ma un prodotto da banco gastronomia affettabile a coltello e ad affettatrice così da non avere nessuno scarto del prodotto.

PRODUZIONE PORCHETTA
IN 5 FASI

Ricezione, controllo e verifica materie prime
Vengono utilizzate mezzene di maiali adulti oppure
maialini da latte interi di circa 6 mesi.

Lavorazione e condimento
Le carni vengono completamente disossate a mano e poi condite con aglio, sale, pepe, finocchietto e rosmarino.

Legatura
La mezzena o il maialino conditi vengono lavorati artigianalmente, legati e cuciti a mano, creando un rotolo compatto in modo che non fuoriesca il condimento.

Cottura
La porchetta viene arrostita in forni a gas con tutta la pelle per circa 5 ore. Questa fase è molto importante, permette a una parte dei grassi di sciogliersi e di colare via, realizzando così un prodotto finale più digeribile. Inoltre, la cottura arrosto crea una crosta che conserva meglio gli aromi e il sapore.

Raffreddamento e confezionamento
Dopo la cottura, la porchetta viene posizionata nella cella abbattitore, e successivamente confezionata sottovuoto. I maialini da latte vengono venduti interi, mentre le mezzene vengono confezionate a tranci.

Un’altra conquista vincente che rende questo prodotto unico è il sottovuoto, non usando conservanti e polifosfati aggiunti il problema era conservare il prodotto, Signoracci è il primo ad usare il sottovuoto nelle porchette artigianali, così col passare degli anni il prodotto ha raggiunto tutto il territorio nazionale.

L’innovazione è stata sempre la forza dell’azienda Signoracci. La nostra cottura lenta in forni a griglie permette di far colare il grasso in eccesso e una controllata umidità rende il nostro prodotto morbido all’interno e una crosta croccante all’esterno.

La concia è rimasta la stessa, tramandata alla seconda generazione che sono i suoi tre figli, preparata con materie prime come il finocchietto selvatico e il rosmarino, coltivate nell’azienda agricola di famiglia. La tradizione deve nascere dallo stesso territorio da dove è nata per avere sempre il sapore inconfondibile delle Marche.

La Porchetta Marchigiana ad ogni taglio sprigiona un’ondata di profumi che sanno di tradizione, sapori che ricordano le nostre colline. Abbiamo portato le Marche in tutta Italia e in Europa e lo continueremo a fare per sempre, orgogliosi di produrre in modo totalmente naturale rispettando gli animali e l’ambiente, e portarvi ogni giorno in tavola la genuinità.

Certificazioni